Accedi al sito
Serve aiuto?

PARCO URBANO
   Bagnoli (NA)

"Concorso di progettazione internazionale a procedura aperta relativo ai lavori di realizzazione del Parco Urbano nell'ambito degli interventi previsti nel Piano Urbanistico Attuativo di Coroglio - ex sito industriale di Bagnoli (NA)"
 

Se tra gli obiettivi del nuovo Parco urbano vi era il recupero del rapporto tra la città e il mare, attraverso la riqualificazione della spiaggia di Coroglio e il rinnovato affaccio verso lo scenario del golfo di Pozzuoli, il progetto di questo Parco urbano punta sulla reciproca interazione tra terra e acqua, mirando a integrare in un unico sistema la darsena prevista nel Piano Urbanistico Attuativo di Coroglio, i bacini e i laghi di acqua dolce e salata previsti nel progetto.

Se tra gli stessi obiettivi del Parco vi è la definizione di un percorso culturale in grado di rendere visibile il legame storico tra i manufatti di archeologia industriale che sono stati parte essenziale del ciclo di produzione, con questo progetto si intende connettere gli edifici di cui il Piano Urbanistico Attuativo ha previsto la conservazione, attraverso un itinerario articolato per stazioni tematiche informative.
Tali edifici produttivi, legati al mare attraverso l’approvvigionamento delle materie prime che provenivano dal pontile nord e che al mare tornavano con la spedizione dei prodotti lungo il pontile sud, assumono ruoli diversi in relazione alle nuove topografie che il luogo assume attraverso il progetto del nuovo Parco urbano: non più oggetti isolati nel vuoto della bonifica, non più frammenti ma nuclei nuovamente catalizzatori di energie e flussi, nel Parco e nella città.
Il nuovo Parco urbano può diventare così, con la spiaggia, il parco sportivo, la collina di Posillipo e l’isola di Nisida, un grande sistema di attrezzature per il tempo libero e lo sport nella natura, ma anche per lo spettacolo e l’apprendimento, punto di partenza per itinerari archeologici e naturalistici nell’area del golfo di Pozzuoli, risorsa per i turisti ma anche per i cittadini, luogo della socialità, di attività collettive, culturali e artistiche.

"Concorsodi progettazione internazionale a procedura aperta relativo ai lavori di realizzazione del Parco Urbano nell'ambito degli interventi previsti nel Piano Urbanistico Attuativo di Corglio - ex sito industriale di Bagnoli (NA)"
 

Progetto: EMBT Miralles Tagliabue Arquitectes (capogruppo), Benedetta Tagliabue
Massarente Architettura, Donatella Basutto, Alessandro Massarente
Pasquale Miano, Vito Saccarola, Valentino Gentili, Manuel Ramello, Michela Simonelli
19° classificato su 23 partecipanti
Ente banditore: Bagnolifutura S.p.A.
Periodo: 2006

 

Se tra gli obiettivi del nuovo Parco urbano vi era il recupero del rapporto tra la città e il mare, attraverso la riqualificazione della spiaggia di Coroglio e il rinnovato affaccio verso lo scenario del golfo di Pozzuoli, il progetto di questo Parco urbano punta sulla reciproca interazione tra terra e acqua, mirando a integrare in un unico sistema la darsena prevista nel Piano Urbanistico Attuativo di Coroglio, i bacini e i laghi di acqua dolce e salata previsti nel progetto.

Se tra gli stessi obiettivi del Parco vi è la definizione di un percorso culturale in grado di rendere visibile il legame storico tra i manufatti di archeologia industriale che sono stati parte essenziale del ciclo di produzione, con questo progetto si intende connettere gli edifici di cui il Piano Urbanistico Attuativo ha previsto la conservazione, attraverso un itinerario articolato per stazioni tematiche informative.
Tali edifici produttivi, legati al mare attraverso l’approvvigionamento delle materie prime che provenivano dal pontile nord e che al mare tornavano con la spedizione dei prodotti lungo il pontile sud, assumono ruoli diversi in relazione alle nuove topografie che il luogo assume attraverso il progetto del nuovo Parco urbano: non più oggetti isolati nel vuoto della bonifica, non più frammenti ma nuclei nuovamente catalizzatori di energie e flussi, nel Parco e nella città.
Il nuovo Parco urbano può diventare così, con la spiaggia, il parco sportivo, la collina di Posillipo e l’isola di Nisida, un grande sistema di attrezzature per il tempo libero e lo sport nella natura, ma anche per lo spettacolo e l’apprendimento, punto di partenza per itinerari archeologici e naturalistici nell’area del golfo di Pozzuoli, risorsa per i turisti ma anche per i cittadini, luogo della socialità, di attività collettive, culturali e artistiche.

19° classificato su 23 partecipanti

CLIENT:
Bagnolifutura SpA di Trasformazione Urbana

PROJECT TEAM:
Miralles Tagliabue EMBT (capogruppo)
Massarente Architettura
Benedetta Tagliabue
Donatella Basutto
Alessandro Massarente

Pasquale Miano
Vito Saccarola
Valentino Gentili
Manuel Ramello
Michela Simonelli

 

PHASES:
2006

SIZE:


BUDGET:


CONTRACTORS:


PHOTOS:


PUBLICATIONS:


AWARDS:


SITE:
Bagnoli (NA)

 

Massarente Architettura s.r.l.
Corso del Popolo 268
45100 - Rovigo
Rovigo - Italia
C.F. / P.Iva: 01237760291
Tel: 0425 29244
Fax: 0425 29245
samsas@tin.it